Ciclovia Alpe Adria

28 maggio 2017 Inaugurazione ciclabile tratto Resiutta - Moggio Udinese

La Regione Friuli Venezia Giulia è impegnata a realizzare una rete regionale di piste ciclabili e sta promuovendo turisticamente il proprio territorio attraverso il cicloturismo. Prioritario in tal senso, è il completamento della pista ciclabile Alpe-Adria FVG1 che collega Salisburgo a Grado.

Per il completamento dell’Alpe-Adria, in territorio montano, mancano alcuni tratti: di questi, il tratto Resiutta – Moggio Udinese, progettato dall’ex Comunità Montana del Gemonese, Canal del ferro e Val Canale e portato a termine dall’UTI del Gemonese, ha visto la fine dei lavori e verrà inaugurato il prossimo 28 maggio. I lavori in argomento hanno interessato il collegamento del tratto che va dalla ex stazione ferroviaria di Resiutta a quella di Moggio, compreso il collegamento all’abitato di Moggio.

Programma evento inaugurazione

 

.. continua a leggere Le moderne vie del sale

vedi anche  In bici da Resiutta a Moggio

 

 

Ciclovia Alpe Adria Radweg

Ciclovia Alpe Adria - tratto Venzone - Gemona - Trasaghis

 

 

Questo tratto di pista ciclabile  collega Venzone a Gemona e Trasaghis, ed in particolare propone un tracciato di connessione  tra questi centri urbani e la ciclabile Alpe Adria.

La ciclabile corre in gran parte a ovest della statale SS 13. Questo percorso è una variante utile per chi vuole visitare il centro storico di Gemona o raggiungere la  stazione ferroviaria.

Il Comune di Venzone, eletto il borgo più bello d'Italia 2017, ed il Comune di Gemona, esempi di ricostruzione dopo il terremoto del 1976, si contraddistinguono per i caratteristici Centri Storici, patrimonio straordinario da visitare.

Il percorso con valenze ciclabile e ciclo-pedonale in Comune di Trasaghis mette in comunicazione la frazione di Braulins con il Lago dei Tre Comuni, attraversando il capoluogo, lambisce il Fiume Tagliamento, il Torrente Leale e il Torrente Palar,  con uno sviluppo totale di circa 11 Km e, per una minima porzione, è compreso nell'area S.I.C. “Valle del Medio Tagliamento”.    

Seppur breve rispetto a tutta la ciclabile Alpe Adria, questo tratto offre caratteristiche peculiari, sia per i centri urbani messi in comunicazione, sia per le specificità naturalistiche che lo contraddistinguono.